fbpx

L’estate si avvicina: le giornate belle, soleggiate, il clima mite, in alcuni giorni quasi estivo, i profumi e i colori che conquistano strade e giardini mettono di buon umore. In questo periodo anche il senso del gusto fa la sua parte: cibi freschi, dai colori vivaci, profumati sicuramente contribuiscono alla sensazione di benessere di chi li consuma. Anche la voglia di fare, e di sperimentare, aumenta in questo periodo: così chi durante l’inverno ha fatto spesso ricorso al takeaway, in questi mesi volentieri passa qualche ora in cucina per sperimentare nuove ricette, complice anche la disponibilità di un nutrito ventaglio di ingredienti. Se siete tra queste persone potreste provare questa ricetta nuova, semplice e, soprattutto, gustosa: paccheri con cime di rapa e gamberi. Ai sapori e ai profumi classici  come quelli dei gamberi e delle alici, viene accostato il gusto lievemente amarognolo delle cime di rapa. Una rivisitazione di un piatto senza tempo, ovvero le orecchiette alle cime di rapa: cambia il formato della pasta e figurano i gamberi tra gli ingredienti. Un mix di profumi e sapori che conferisce a questo primo piatto un equilibrio perfetto. Il vino ideale per questa pietanza è un bianco di medio corpo e morbido, capace di stemperare l’amaro delle cime e la sapidità delle acciughe, ma non di invadere la delicatezza dei gamberi.  Come il Greco della linea “Caprice di “Capri Moonlight”: caratterizzato da un ampio ventaglio di profumi (erbe aromatiche, sentori vegetali e delicate note saline), che accompagnano il sorso incredibilmente morbido, da una buona acidità, da una discreta sapidità, e da una buona persistenza, tutte caratteristiche che sposano benissimo il piatto in questione.  Non vi resta che provarlo!

Ricetta e foto di Grazia Guarino
Testo e abbinamento di Maria Consiglia Izzo